Cellule mesenchimali (BMAC e ASC) - Matteo Vitali

Vai ai contenuti

Cellule mesenchimali (BMAC e ASC)

Le Terapie Rigenerative
Bone Marrow Aspirate Concentrate(BMAC) e
Innesti autologhi di cellule mesenchimali da tessuto adiposo ( ASC)
per il trattamento delle patologie ortopediche
.

Le cellule staminali  mesenchimali (MSC) sono cellule staminali che hanno proprietà immunomodulatorie, ovvero sono in grado di regolare le alterazioni delle risposte del sistema immunitario, hanno capacità anti-infiammatorie e una volta innestate nell’organismo migrano verso il tessuto danneggiato favorendo i processi rigenerativi in loco.
I ricercatori hanno isolato le MSC da vari tessuti come il midollo osseo, il sangue del cordone ombelicale, la placenta, il liquido amniotico, il liquido sinoviale, il periostio e il grasso.
Cos'è il midollo osseo?
 
Il midollo osseo è il morbido tessuto spugnoso che si trova nel centro delle ossa. Negli adulti, il midollo delle grandi ossa è il centro di produzione delle vostre cellule di sangue rosso, globuli bianchi e componenti del plasma. Poiché questa è la sede della produzione, qui verranno trovate le forme immature di queste cellule, chiamate cellule mesenchimali staminali.

 
Cos'è il Bone Marrow Aspirate Concentrate (BMAC)?
La terapia con il midollo osseo (BMC), nota anche come terapia del midollo osseo concentrato osseo (BMAC), è una promettente terapia rigenerativa all'avanguardia per accelerare la guarigione da osteoartrosi e lesioni dei tendini da moderata a grave.

Come funziona la terapia BMAC?
Sebbene simile al Platelet Rich Plasma (PRP) e al Autologous Conditioned Serum (ACS) nella sua capacità di sfruttare la capacità del corpo di guarire se stesso attraverso l'aiuto di fattori di crescita, BMAC utilizza anche cellule rigenerative che sono contenute nel midollo osseo del paziente stesso. Il midollo contiene un ricco serbatoio di cellule mesenchimali "pluripotenti" che possono essere prelevate dall'osso del paziente e utilizzate per la procedura. A differenza di altre cellule del corpo, le cellule staminali sono "indifferenziate", il che significa che sono in grado di replicarsi in vari tipi di tessuto.

Cos'è la terapia BMAC?
La terapia BMAC è un trattamento rigenerativo non chirurgico promettente utilizzato per il trattamento di varie lesioni ortopediche, tra cui l'osteoartrite da moderata a grave e le lesioni dei tendini. BMAC è un concentrato di cellule staminali rigenerative ottenute dal midollo osseo di un paziente. Il medico rimuove una piccola quantità di midollo osseo del paziente e lo centrifuga in una centrifuga per generare un potente concentrato che viene iniettato nella zona lesa. In passato, questi tipi di cellule erano spesso molto difficili e costosi da ottenere dal corpo. Con i recenti progressi della medicina, le cellule possono essere facilmente ottenute e la procedura può essere eseguita con minimo disagio con una semplice procedura d'ufficio.

La rimozione del midollo osseo o la procedura di iniezione sono molto dolorose?
Mentre c'è qualche lieve disagio, la maggior parte dei pazienti tollerano la procedura molto bene e con dolore minimo. La procedura viene eseguita in anestesia locale per ridurre al minimo qualsiasi disagio. Il dolore post-iniezione nel sito di iniezione è talvolta presente a causa di una risposta infiammatoria causata dalla terapia BMAC. Questo dolore solitamente si risolve da solo entro pochi giorni dall'iniezione.
 
 
Perché usare BMAC?
A differenza di altre cellule del corpo, le cellule del midollo osseo sono "indifferenziate", il che significa che hanno la capacità di replicarsi in una varietà di tipi di tessuto. Quando si verifica una lesione, il solito numero di cellule rigenerative necessarie per la rigenerazione dei tessuti è spesso inadeguato. Con BMAC, il concentrato di cellule rigenerative fornisce una guarigione più robusta del tessuto danneggiato e aiuta la crescita e la riparazione accelerando il meccanismo di guarigione naturale del corpo. Sebbene i benefici di BMAC siano ancora sconosciuti, è stato dimostrato che riduce il gonfiore, allevia il dolore e migliora la guarigione della cartilagine articolare e delle ossa.

Quali tipi di condizioni vengono trattate con BMAC?
Numerose condizioni possono essere considerate per il trattamento con BMAC. Sulla base della ricerca attuale e dell'esperienza clinica, i casi da moderati a gravi di artrosi e gravi lesioni ai tendini mostrano risultati promettenti.

Cosa sono le cellule mesenchimali adipose ASC ?
 
Le cellule mesenchimali di origine adiposa sono delle cellule staminali adulte estratte direttamente dal grasso corporeo. L’adipe è una fonte unica, facilmente accessibile e abbondante di cellule mesenchimali staminali adulte dall’alto potenziale rigenerativo. Il corpo umano è totalmente ricoperto di tessuto adiposo e in una persona sana rappresenta circa il 10-30% del peso.
 
Le cellule mesenchimali staminali del tessuto adiposo (ASC, ovvero: Adipose Stem Cell) , una volta innestate nell’organismo, sono in grado di stimolare la produzione della cartilagine, migliorare la lubrificazione del comparto intrarticolare, aumentare la distanza tra i capi articolari riducendone l’attrito, mantenere lo spazio articolare per migliorare l’attività visco suppletiva del liquido sinoviale, provocare la rigenerazione cartilaginea a seguito di un evento traumatico o in conseguenza a una malformazione ossea.
Dopo l’anestesia locale il chirurgo effettua una piccola incisione nella zona addominale e procede con la lipoaspirazione dalla zona periombelicale
 
Il grasso recuperato viene processato attraverso un apposito kit monouso. Il materiale, pulito e purificato dai residui, assume una consistenza liquida. Finita la processazione, della durata di pochi minuti, vengono isolate le cellule mesenchimali pronte per essere iniettate.
 
Cosa può essere trattato con le cellule mesenchimali staminali?
 
     
  • Dolore al ginocchio - Osteoartrite , lesioni del      menisco (mediale, laterale), patella di condromalacia, lesioni del tendine      (tendinite rotulea, tendine quadruplo), distorsioni o lacerazioni del legamento      (MCL, LCL, ACL)
  •  
  • Dolore all'anca - Osteoartrite ,      Lacche dell'anca Labrum, Disfunzione dell'articolazione sacroiliaca,      Sindrome di Piriforme, Borsite trocanterica maggiore, Sindrome della fascia      iliotibiale (ITB)
  •  
  • Spalla - Osteoartrite ,      Tendinite della cuffia dei rotatori, tendinopatia o lacrime parziali,      lacrima di Labro, tendinite bicipitale
  •  
  • Dolore al gomito - Epicondilite laterale (gomito del      tennista), epicondilite mediale (gomito dei golfisti)
  •  
  • Dolore al polso / alla mano - Osteoartrosi ,      tenosinovite di DeQuervain
  •  
  • Dolore alla caviglia e ai piedi - Tendinite achillea o      lacrime parziali, fascite plantare, distorsioni della caviglia / lesione      del legamento
  •  
  • Spine - Artropatia articolare      sfaccettatura. Disfunzione dell'articolazione sacroiliaca (SI)
 

Qual è la differenza tra Platelet Rich Plasma (PRP) e BMAC/ASC?
In generale, il PRP può essere più appropriato per l'osteoartrite da lieve a moderata o le lesioni del tendine. BMAC/ASC  può essere riservato a casi più difficili come l'osteoartrite da moderata a grave o quando si desiderano effetti più potenti.

Come viene eseguito e somministrato il trattamento?
Il processo è relativamente semplice. L'area di estrazione è localmente intorpidita quindi non si avverte dolore. Il midollo osseo viene estratto dalla parte posteriore della pelvi o dell'anca del paziente da un'area chiamata cresta iliaca posteriore oppure dal grasso periombelicale
 
Una siringa aspirata attaccata ad un ago lungo viene utilizzata per raggiungere l'aspetto posteriore dell'anca, durante il minimo disagio dovuto all'anestesia locale. Il campione raccolto viene trasferito attraverso un filtro quindi posto in una centrifuga per la centrifuga. La rotazione ad alta velocità separa le piastrine e le cellule staminali dal campione di midollo osseo. La concentrazione di cellule staminali e componenti cicatrizzanti, noti collettivamente come il concentrato di midollo osseo, vengono reintrodotti nell'area sotto il controllo ecografico.
 
Una volta introdotte nel sito di lesione, le piastrine rilasciano fattori di crescita che indicano alle cellule rigenerative cosa diventare, dando così inizio alla risposta rigenerativa. L'intero processo richiede circa 2 ore e i pazienti vanno a casa lo stesso giorno.

È curativo BMAC/ASC o solo un aiutante di banda temporanea?
No. A differenza dei colpi di cortisone che mascherano i sintomi e possono danneggiare il tessuto, BMAC /ASC  punta alla radice del problema e tenta di guarire il tessuto.

Di quanti trattamenti avrò bisogno?
La maggior parte dei pazienti richiede solo un trattamento BMAC/ASC singolo a seconda del grado della lesione. Tuttavia, nei casi difficili, se un paziente sperimenta un sollievo significativo rispetto agli altipiani, può prendere in considerazione una seconda iniezione di BMAC/ASC  mesi dopo.

Quanto velocemente posso tornare alla mia routine normale?
Per i primi 2-3 giorni, gonfiore e disagio sono tipici nella zona iniettata. Entro la fine della prima settimana, questi sintomi iniziano di solito a risolversi e viene iniziata la terapia fisica per ottimizzare gli effetti del BMAC/ASC e' facilitare il recupero. I pazienti hanno risposto al trattamento con BMAC/ASC a diversi intervalli di tempo.

Ci sono controindicazioni (es. Criteri di esclusione) che potrebbero impedire a qualcuno di ottenere BMAC/ASC?
Il cancro derivato dal midollo osseo (come il linfoma), il cancro non derivato dal midollo osseo o la malattia metastatica (deve essere controllato con il proprio oncologo) e l'infezione sistemica attiva sono tutte controindicazioni. Farmaci che fluidificano il sangue come Coumadin devono essere sospesi e gestiti in modo appropriato dal cardiologo o dal medico primario prima della procedura.


Quanto tempo impiega BMAC/ASC per "lavorare"?
La maggior parte dei pazienti nota un certo livello di miglioramento entro 2-6 settimane dopo la BMAC/ASC. Una maggiore stabilità e forza sono tipicamente riportate insieme alla diminuzione del dolore. Un secondo livello di benefici può essere ottenuto tra 6 settimane e 3 mesi. I pazienti sono incoraggiati a rimanere attivi con un programma di riabilitazione funzionale e a rafforzare i muscoli circostanti durante questo periodo.
 
 
 
 
 
 
 
 
                                                                     
Torna ai contenuti